Pnice, la collina di Atene

di
Pnice, la collina di Atene

Pnice, la collina di Atene

A strapiombo sull’antica agorà, a ovest dell’acropoli, sorge la Pnice – la collina di Atene. Già nel 507 a.C., gli ateniesi si riunivano qui per le loro assemblee popolari. Per questo motivo, il luogo è uno dei siti più antichi e più importanti nella creazione della democrazia.

La Pnice fu sede di una delle prime note legislature democratiche del mondo, l’ekklesia ateniese e la piattaforma di pietra piatta era il bema, il “trampolino” o anche la “piattaforma degli oratori”.

La Pnice è incarnazione del principio di isēgoría, la “parità di discorso” – l’uguale diritto di ogni cittadino di discutere questioni di politica. Gli altri due principi della democrazia erano: l’isonomia – l’uguaglianza davanti alla legge, e l’isopoliteía – la parità di voto e di pari opportunità nell’assumere cariche politiche.

Nell’età dell’oro di Atene, tutte le grandi battaglie politiche sono state combattute a la Pnice. Pericle, Aristide e Alcibiade hanno parlato qui. Sempre qui Demostene ha pesantemente attaccato Filippo il Macedone attraverso le famose filippiche.

Per approfondire:
Wikipedia

I commenti all'articolo "Pnice, la collina di Atene"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...