Basilica di Sant’Andrea Apostolo a Patrasso

di
La basilica di Sant'Andrea Apostolo a Patrasso

La basilica di Sant'Andrea Apostolo a Patrasso

Nel suo inusuale stile moderno-neobizantino, la basilica di Sant’Andrea Apostolo a Patrasso è considerata una delle chiese più importanti della Grecia.

Grazie al profilo imponente, l’edificio ecclesiastico verde e malva domina la grande piazza cittadina che è collegata direttamente con il lungo mare dello Ionio.

La sua costruzione, è abbastanza recente: iniziò nel 1908 e terminò nel 1974. L’esterno della chiesa, realizzato per ospitare le reliquie di Sant’Andrea, è compatto.

Ai lati delle tre facciate e dell’abside si alzano due torri campanarie a pianta quadrata con celle ottagonali. Le tre facciate sono precedute da un portico sorretto da colonne corinzie conun’arcata per ogni porta della chiesa.

L’interno della basilica di Sant’Andrea Apostolo ha spazi dilatati. Il centro dell’edificio è proprio sotto la cupola da dove partono i quattro bracci della chiesa che formano la croce greca.

L’area è illuminata dalle grandi finestre delle facciate e del tamburo della cupola e caratterizzato dal pavimento in marmi intarsiati e dai mosaici sulle volte con scene della vita di Gesù e Maria.

L’abside semicircolare è dominato dal mosaico della Madonna del catino mentre nel sacello di destra si trovano le reliquie di sant’Andrea apostolo. Lì ci sono sia il legno della croce con cui fu martirizzato sia il reliquiario argenteo della testa del Santo.

Per approfondire:
Wikipedia

I commenti all'articolo "Basilica di Sant’Andrea Apostolo a Patrasso"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...